OPERE SOLIDALI E BENEFICHE PER LA COMUNITA'

Il Gruppo oltre alla partecipazione alle attività promosse dalla sezione veronese e si impegna a livello locale con iniziative sociali:



Donato un frullatore ad immersione alla scuola dell'infanzia di Calmasino

Pubblichiamo la mail di ringraziamento ricevuta oggi (12 agosto 2019):

Grazie a tutto il corpo Alpini di Calmasino che come sempre è presente e attento a ogni esigenza della scuola dell’infanzia San Michele di Calmasino, dimostrando sensibilità e generosità.

Avremo modo di usare il frullatore a immersione da settembre ma le nostre cuoche sono già state molto entusiaste solo ad averlo visto poiché risponde pienamente alle nostre necessità.

Alla prima riunione di settembre ( il 3) avremo modo di fare partecipi anche le famiglie di questo vostro utilissimo regalo.

Grazie di cuore

Il Comitato di Gestione


"PANDORE" della solidarietà a Visso

 

 

Sabato 25 novembre una delegazione di alpini dei gruppi di Calmasino, Bardolino e Perzacco si è recata, con l'assessore allo port Fabio Sala, a Visso (Macerata), colpita dal terremoto dell'ottobre 2016, per consegnare al sindaco 250 pandori (le "pandore della solidarietà alpina" della Sezione di Verona) e un assegno di € 2110,00. All'iniziativa promossa dai gruppi alpini di Calmasino e Bardolino hanno contribuito una trentina di associazioni di volontariato del Comune di Bardolino.

Riconoscimento del Sindaco di Bardolino:


Tanta riconoscenza va a tutte le associazioni del territorio bardolinese che tramite gli Alpini di Bardolino e Calmasino hanno consegnato al Sindaco di Visso pandori per le famiglie terremotate ed un assegno di €2.110,00 (Ivan De Beni).


Bardolino accanto ai terremotati di Macerata

Insieme. Mano nella mano. Per ricostruire pezzetto dopo pezzetto il cuore ferito dell'Italia dopo la distruzione lasciata dal terremoto. Il sindaco di Bardolino Ivan De Beni, l'assessore Lauro Sabaini, gli alpini di Bardolino e Calmasino sono in visita anche oggi, domenica 27 agosto, alla cittadina marchigiana di Visso (Macerata). Sono arrivati ieri per la festa del vino e il gemellaggio tra le due comunità, portando 1.300 bottiglie di vino Bardolino regalate da molte aziende agricole e associazioni veronesi per raccogliere fondi utili alla ricostruzione. 

 

Il sindaco di Visso Giuliano Pazzaglini ha accompagnato la delegazione bardolinese all'interno della zona rossa del centro storico. «Poi ci ha mostrato il comune: una ex piscina comunale adattata e recuperata per farla diventare municipio» spiega De Beni. «Abbiamo pranzato insieme ad alcuni funzionari del Comune nel piccolo villaggio realizzato per dare vitalità alle numerose attività commerciali e imprenditoriali di Visso, che hanno grande storia e tradizione». De Beni definisce la visita in corso «un'esperienza unica e molto emozionante» e Visso «uno spaccato di Italia vera e coraggiosa che ci riempie il cuore di grande orgoglio e fierezza». 

Camilla Madinelli

(dal giornale "L'Arena" del 28 agosto 2017)

Carissimi torno da Visso con il cuore gonfio di sentimenti di gratitudine nei Vostri confronti. La Vostra generosità ha fatto centro: siamo riusciti ad offrire alla martoriata popolazione di Visso un gesto concreto di solidarietà. Giuliano Pazzaglini, sindaco di questo piccolissimo centro marchigiano, mi ha chiesto di estendere pubblicamente i suoi ringraziamenti, di abbracciarVi idealmente per la vicinanza concretizzatasi non solo con i fatti ma anche nel pensiero. Per la popolazione di Visso, per i terremotati, è importante e vitale sapere di non essere soli, capire che questo angolo d’Italia fa spesso capolinea nella nostra mente. Una nazione e un popolo si riconoscono nel momento di bisogno e non vi nascondo che mi rende terribilmente fiero e orgoglioso vedere come ancora una volta i miei concittadini si siano resi protagonisti, in silenzio, di un atto di grande generosità. E’ stata per tutti noi una importante esperienza di vita, di crescita personale e per questo ringrazio anche il gruppo di Bardolinesi, tra loro gli Alpini di Bardolino e Calmasino, che mi hanno accompagnato nella martoriata terra marchigiana. Insieme abbiamo respirato una carica vitale per non fermarci, per continuare a lavorare per Visso.
Vi abbraccio ringraziandovi a nome dei cittadini di Visso,
Ivan De Beni



Natale 2016

alla scuola dell'infanzia San Michele di Calmasino


2014 - Pavimentazione del piazzale della sede e dell'ambulatorio medico

In preparazione del cinquantesimo anniversario - con un contributo dell'amministrazione comunale per l'acquisto dei materiali - è stata sistemata la scalinata della sala civica e poi si è pavimentato il cortile retrostante.



Donato un Defibrillatore alla Comunità di Calmasino

Presentazione del Defibrillatore al Celebrante.
Presentazione del Defibrillatore al Celebrante.

Domenica 19 gennaio 2014, in occasione dell'Assemblea Annuale, nel corso della cerimonia religiosa è stato presentato il defibrillatore, acquistato con i proventi della Gara di Bocce 2013, donato dal nostro Gruppo Alpini alla Comunità di Calmasino.


L'apparecchio è stato collocato in zona centrale - piazza Risorgimento - in una apposita teca esterna climatizzata che ne consente l'uso, in caso di necessità, ventiquattrore su ventiquattro.


L'iniziativa rientra nel progetto "30 ore per la vita", promossa dalla Croce Rossa Italiana con l'obiettivo di ridurre le morti da arresto cardiaco favorendo la diffusione dei defibrillatori.


Sempre la Croce Rossa ha tenuto, nella Sala Civica di Calmasino,  un corso formativo per mettere in grado i soccorritori volontari di intervenire in caso di bisogno urgente.


L'acquisto e la collocazione sono stati curati dall'Associazione "Cuore Bardolinese”, presieduta da Nicola Arietti.



2012 - Pulizia annuale del campanile e dei pluviali


SOLIDARIETA' PRO EMILIA


Domenica 15 luglio 2012 una nostra delegazione, guidata dal capogruppo PAOLO ZAPOLLA, accompagnata dall'assessore PAOLO ZENI e dal consigliere comunale MAURIZIO COMENCINI, si è recata a SAN POSSIDONIO (MO) per donare 15 tende, 20 brandine ed un condizionatore (per un valore complessivo di circa 1700 euro), acquistati con i proventi e con la raccolta fondi organizzata in occasione della GARA DI BOCCE, svoltasi dal 21 al 26 giugno. 

I nostri soci e gli amministratori comunali sono stati accolti dal sindaco del centro emiliano, al quale hanno consegnato un assegno di 1500 euro, da destinarsi alla ricostruzione della scuola elementare.  Con l'occasione sono stati recapitati anche i generi alimentari raccolti presso la nostra sede sociale nel periodo dal 21 giugno al 13 luglio. 

L'operazione di solidarietà è stata resa possibile grazie al lavoro profuso da soci ed amici per l'ottima riuscita del torneo di bocce. Un ringraziamento a tutti quelli che hanno contribuito, in particolare all'ASSOCIAZIONE NAZIONALE BERSAGLIERI e all'amministrazione comunale di Bardolino, che ha deliberato di concedere al nostro gruppo un contributo di 1200 euro, a parziale copertura di quanto speso (A.M.).



A seguito di una richiesta pervenutaci sabato 25 agosto 2012, avanzataci dal prof. Fregni, dirigente dell'Istituto  Comprensivo Sergio Neri di S. Possidonio e Concordia sulla Secchia (MO), il nostro gruppo si è attivato per reperire  panche e tavoli.

Grazie alla meravigliosa disponibilità della ditta CLAUDIO LORENZINI di Garda, il materiale necessario è stato consegnato dai nostri soci domenica 2 settembre, così i circa 600 ragazzi hanno potuto iniziare regolarmente il nuovo anno scolastico, provvisoriamente sistemati in tensostrutture, in attesa della fine lavori di costruzione della nuova scuola in legno.

Un caloroso grazie a tutti quelli che hanno collaborato, ed in particolare a Claudio (Paolo Zapolla).